Considerando le abbondanti nevicate che hanno interessato il versante Adriatico della penisola a metà Febbraio 2009, decidiamo di recarci a Roccacaramanico ad immortalare lo spettacolo, e soprattutto, a mangiarci sopra.

    Si parte da Montesilvano un sabato mattina alle ore 11 con un cielo terso e temperature gradevoli.

     

    Direzione: la magica località di Roccacaramanico che, grazie alla sua privilegiata posizione, assiste ad esagerate nevicate durante l'inverno.

     Questa località è una frazione di Sant'Eufemia a Majella nella provincia di Pescara e si trova a 1080m s.l.m. Pensate che detiene ben due record: il maggior apporto nevoso stagionale italiano (10 metri e mezzo di neve nell'inverno 1929) e il record mondiale di accumulo nevoso in 24 ore (3 metri e 60cm il 17 dicembre del 1961).

    Proprio per questo, riesce a creare l'atmosfera di un paesino alpino ad alta quota trovandosi a soli 50km dal mare in linea d'aria!

    Roccacaramanico vista dal basso

    Eccola finalmente... splendida come sempre, con indosso l'invernale vestito bianco.  Sommersa da un metro scarso di neve, considerato sottomedia per le sue performance abituali, dopo una breve passeggiata decidiamo di proseguire verso il ristorante da noi prescelto.

    Dopo la prima curva scendendo dal paese, non si può non notare un panorama inusuale: la vista del Gran Sasso e del mare con un'unica occhiata... forse questo è altro un fattore che rende Roccacaramanico unica al mondo...

    Il Gran Sasso visto da Roccacaramanico

     

    Le curve che ci portano verso la più bassa e vivace Caramanico Terme, ci regalano questa splendida visuale

    Le cole di popoli viste dalla strada che scende da Roccacaramanico

    Si tratta delle Gole di Popoli, dove il massiccio del Gran Sasso e la Majella si incontrano lasciando solo uno strettissimo varco tra di esse.

    Ma è arrivata l'ora di mangiare. Abbiamo scelto il ristorante "La Quercia" a Caramanico Terme, magnifica locanda sita nella valle che divide il monte Morrone e il monte Amaro.

    Il ristorante è molto spartano ma tutti i prodotti sono locali e la pasta è rigorosamente fatta a mano.

    Menù

    Antipasto all'Italiana con salumi e formaggi misti locali e fiadoni fatti in casa

    Gnocchi al pomodoro e salsiccia con accenno di peperoni

    Arrosticini - patate al forno

    1 litro di Montepulciano d'Abruzzo

    ____________________

    Tutto splendido, ottima mangiatoia, merita davvero! E i prezzi sono estremamente modici.

    Per digerire facciamo un salto a Passolanciano.

    Nel percorso, come sempre, l'Abruzzo ci dona un'altra perla, contrasti naturali che lasciano a bocca aperta.

    Versante ovest della Majelletta vista dall'uscita dell'autostrada

    E un altra....

    vista verso il mare da Pretoro

    Siamo arrivati, ma decidiamo di continuare verso il Passo Tettone a brevissima distanza da Passolanciano, con più neve e un panorama decisamente magnifico che esprime al meglio la particolare orografia abruzzese.

    Gran Sasso visto dalla Maielletta

    panorama appenninico dalla Maielletta